0
VINI ROSSI

CANTINE DE FALCO - TAURASI DOC

Dalle Cantine De Falco uno dei vini di pregio

Cantine De Falco è una moderna azienda, fedele a tradizioni vinicole millenarie, nel cuore del parco nazionale del Vesuvio.  L’Aglianico è un vitigno autoctono diffuso in tutto il Meridione Italiano dove si esprime con grande tipicità. Al vino Aglianico di Taurasi, è stata attribuita, per primo, la denominazione di origine controllata e garantita (Docg). 

L’Aglianico è un vitigno scontroso. Matura molto tardi, è intenso in principio, difficile da coltivare e difficilissimo da vinificare. Dotato di tannini che richiedono tempo per essere ammorbiditi ed acidità che gli assicura il tempo necessario affinché venga levigato. Inimitabili i sentori di viola, di amarene, sottobosco e piccoli frutti. Ma è il metodo di vinificazione che lo può rendere banale o eccelso.

 

 

Caratteristiche

  • Uve: Aglianico;
  • Gradazione: 14%;
  • Zona di produzione: Provincia di Avellino;
  • Allevamento: A spalliera a cordone speronato;
  • Resa per ettaro: 80 ql. per ettaro;
  • Altimetria: 500 metri;
  • Lavorazione: Raccolta a mano in cassetta, pigiata in modo soffice e messa a fermentare a temperatura controllata in acciaio;
  • Affinamento: in barrique piccola per 3 anni;
  • Colore: rubino intenso, tendente al granato fino ad acquistare riflessi arancioni con l'invecchiamento;
  • Odore: caratteristico, etereo, gradevole più o meno intenso;
  • Sapore: asciutto, pieno, armonico, equilibrato con retrogusto persistente.

 

La zona di produzione della DOCG Taurasi, abbraccia una serie di rilievi collinari o pedemontani compresi tra i 400 ed i 700 metri slm che accompagnano il corso del Calore e fanno parte della dorsale appenninica. L'elevata presenza di argilla preserva i terreni dalla siccità estiva e quindi consente una più regolare maturazione delle uve ed un normale livello di acidità. La ricchezza in potassio e magnesio conferisce ai vini intensità di profumi, buona struttura ed equilibrio.

I nuovi impianti, poi, sostituiscono il tradizionale allevamento ad “alberata taurasina” (di scuola etrusca), con i più razionali guyot e Cordone speronato abbassando la resa produttiva fino a 5,0 t/ha, ma esaltando la qualità dei vini prodotti.

La fermentazione è ottenuta da macerazione a temperatura controllata per circa 15 giorni. L'invecchiamento in barrique.
Caratteristiche di questo vino sono un gusto caldo, intenso e persistente. Il colore rosso rubino tendente al granato, offre profumi armonici con sentori di vaniglia e frutta matura.

 

Lieviti per la fermentazione
Lieviti per la fermentazione

Questo processo è detto anche di fermentazione primaria e si tratta di una serie di reazioni chimiche che trasformano gli enzimi in alcol. Ciò può avvenire grazie alla presenza di lieviti specifici, tra cui i più usati sono i saccaromiceti.

Zucchero
Zucchero

Le bevande alcoliche non contengono soltanto alcol, ma anche zuccheri e grassi. Per questo il loro consumo va tenuto sotto controllo in particolare da chi ha problemi di peso o di controllo della glicemia.

Mosto
Mosto

Detta anche “fermentazione in bianco” è una tecnica di vinificazione che prevede l’immediata separazione del mosto dalle bucce, senza che avvenga la macerazione. Con questo sistema è possibile ottenere vini bianchi anche da uve a buccia scura.

Dicono di

Noi